Pubblicato il

BANDO ISI INAIL – Finanziamenti a fondo perduto per l’acquisto di carrelli elevatori nuovi

DOVETE ACQUISTARE UN CARRELLO ELEVATORE NUOVO?

Presso la nostra officina è possibile acquistare carrelli elevatori NUOVI che rientrano all’interno delle attrezzature finanziabili AL 65 % dal Bando ISI.
Ma cos’è questo bando? Di cosa si tratta? Proviamo a scoprirlo in questo breve articolo.

Il nuovo BANDO INAIL 2019 ha come tema principale l’argomento della SICUREZZA SUL LAVORO. Quest’ultimo si configura come uno strumento affinché le imprese possano ottenere un finanziamento per ciò che riguarda la prevenzione e per la riaffermazione della salute e della sicurezza in ambito lavorativo.

La nuova edizione del bando ISI è stata creata per fornire finanziamenti a fondo perduto alle imprese per progetti che riguardano la salute e la sicurezza sul lavoro.
Gli obiettivi principali di questo bando sono, dunque, incentivare le imprese a realizzare progetti che migliorino i livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, nonché, incentivare le micro e piccole imprese per l’acquisto di nuovi macchinari ed attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni innovative per abbattere in misura significativa le emissioni inquinanti, migliorare il rendimento e la sostenibilità globali e, allo stesso tempo, conseguire la riduzione del livello di rumorosità o del rischio infortunistico o di quello derivante dallo svolgimento di operazioni manuali.

E’ quindi possibile richiedere il finanziamento a fondo perduto per:

– L’acquisto di macchinari, attrezzature, dispositivi vari (nuovi di fabbrica): es. piattaforme aeree, carrelli elevatori, movimentatori e sollevatori telescopici (muletti, bobcat, merli, ragni, pale, gru leggere/gru a struttura limitata, argani, paranchi, manipolatori, ecc.), robot/robot collaborativi, sistemi automatici di alimentazione;
– Hardware, software e sistemi di protezione informatica dedicati all’esclusivo funzionamento di sistemi utilizzati ai fini del miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza;
– Rimozione eternit (smaltimento amianto);
– Trattori agricoli e macchine agricole o forestali.
– Altre attrezzature.

 

Il concorso si chiuderà nel giugno 2019 e mette a disposizione quasi 370 milioni di euro. E’ possibile presentare la domanda sull’apposito portale dall’11 aprile  al 30 maggio 2019.

Rimaniamo a disposizione per eventuali chiarimenti e ci rendiamo disponibili a fornire il servizio di compilazione ed invio della domanda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *